• Alpinismo
  • scialpinismo
  • escursionismo
  • Fondo-escursionismo
  • Cicloescursionismo
Stampa

PRENOTA ONLINE IL RIFUGIO ZILIOLI !

Dopo anni di ottima gestione a cura del CAI di Perugia, il rifugio Tito Zilioli è di nuovo affidato alla Sezione proprietaria di Ascoli Piceno.  Ricordiamo che si tratta di una piccola struttura non gestita, priva di acqua luce e gas, composta di una parte aperta ad uso bivacco e una chiusa, disponibile su prenotazione.
I volontari del Soccorso Alpino hanno pulito i locali, trasportato e installato la nuova targa in travertino e stanno ora organizzando i lavori di manutenzione.
Il referente per prenotazioni e domande è il socio Nino Leonardi: i suoi recapiti sono sul sito, al link "Rifugio Tito Zilioli", dove trovate anche la nuova pagina per la prenotazione online, il regolamento e le modalità d'uso, la sua storia.
Abbiate cura anche voi del nostro piccolo rifugio, come soci CAI e come amanti della montagna: portate sempre a valle i rifiuti, chiudete bene porte e finestre, avvisate subito il responsabile in caso di danneggiamenti, restituite la chiave.
Buona permanenza nel rifugio Zilioli e nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini !

Stampa

IL CAI E LE ASSOCIAZIONI DELL'AMBIENTE: SALVIAMO I PRATI DI COLLE SAN MARCO DALL'USUCAPIONE!

CAI, Italia Nostra e Legambiente si mobilitano in difesa di Colle San Marco e intervengono a sostegno del Comune nella causa con cui un privato chiede di riconoscere l'usucapione di tutte le aree scoperte comprese tra Colle San Marco e San Giacomo.
L'obiettivo è di confermare la proprietà pubblica di tutte le radure e i prati che fanno parte del Bosco dell'Impero, sui quali generazioni di ascolani hanno camminato, sciato, campeggiato, raccolto funghi e erbe, giocato a pallone, praticato il pascolo e il legnatico: un pezzo di storia e identità dell'intera città, che deve rimanere a disposizione di tutti. Le associazioni dell'ambiente sollecitano un'azione più incisiva da parte del Comune proprietario, a tutela dell'ex patrimonio Sgariglia che, attraverso i disciolti istituti di beneficienza, è approdato nel patrimonio indisponibile dell'amministrazione: per questo motivo, oggi chiedono al Giudice di accertare che si tratta di beni vincolati ad un pubblico servizio e che, pertanto, non possono essere usucapiti.
Il collegio di difesa, interamente gratuito, è composto dagli avvocati Paola Romanucci, Alessandra Angelini, Lorenzo Donati e dal consulente, ing. Romeo Mariani.

Stampa

Ghiacciaio del Calderone domenica 12 luglio

Il Corno Grande con la vetta Occidentale (2912 mt), la vetta Centrale (2893 mt) e la vetta Orientale (2903 mt) forma un anfiteatro dove si trova il piccolo ghiacciaio del Calderone, l'unico dell'Appennino e il più meridionale d'Europa: è questa la destinazione finale dell'escursione proposta per domenica 12 luglio.

Il ghiacciaio del Calderone costituisce una vera rarità climatica, essendo posto tra i 2800 e i 2680 metri di altitudine, quando il limite delle nevi perenni è stimato, sul Gran Sasso, a circa 3100 metri di quota. Esso rappresenta l'ultimo residuo dei grandi ghiacciai dei periodi glaciali del Quaternario, quando, a causa delle rigidissime temperature, estese e cospicue lingue di ghiaccio scendevano nelle valli del Chiarino, del Venacquaro, delle Cornacchie, nella Val Maone, a Campo Imperatore.

Stampa

Difendiamo la Montagna di Ascoli !

Cari Soci e Amici, stiamo cercando urgentemente materiale relativo alle aree scoperte del Bosco dell'Impero, tra Colle San Marco e San Giacomo: per intenderci, tutte quelle radure, piccole e grandi, che si aprono qua e là dentro il bosco, sulle quali gli ascolani di tutte le generazioni hanno camminato, campeggiato, sciato, giocato a pallone e consumato pic-nic ...

Oggi, queste aree libere risultano arate da un privato, che ne rivendica la proprietà per usucapione nei confronti del Comune di Ascoli. Rischiamo di perderle per sempre: pensate cosa diventerebbe il "nostro" bosco di Colle San Marco, interrotto e spezzato da recinzioni e deviazioni.

Per questo motivo, il CAI si è mobilitato in difesa del nostro territorio e di un bene comune, assieme alle associazioni "cugine" Italia Nostra e Legambiente. Il vostro aiuto è importante: vi chiediamo di mandarci vostre brevi testimonianze scritte, su epoca e uso di queste aree prative (domandate ai vostri formidabili anziani!). Meglio ancora, scovate nei cassetti e negli album di famiglia qualche vecchia foto, in b/n oppure a colori e mandatecela, con specificazione della data e del luogo. E' urgente e importante. Contattateci via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

W la Montagna di Ascoli, W la Montagna di tutti!

Stampa

CAI, comunicazione e social: incontro in sede mercoledì 1 luglio h18.45 con Mariangela Clerici.

Come si scrive un testo efficace? A che servono le immagini? Come si gestisce un sito o una pagina FB ? Che verso fa la giraffa? A quasi tutte le domande risponderà, mercoledì 1 luglio alle ore 18:45, la nostra socia Mariangela Clerici, professionista della comunicazione web in campo istituzionale e commerciale ed esperta di gestione di siti e social network.

Una bella occasione per imparare le regole fondamentali di una comunicazione semplice ed efficace, senza farci mancare un affaccio sui "nuovi" social. L'incontro, aperto ai soci, è dedicato ai volontari dei gruppi sezionali, per migliorare e ottimizzare la comunicazione delle attività.

Stampa

Il tuo 5x1000 alla Sezione CAI di Ascoli Piceno!

Cari Soci e Amici,

vi ricordiamo che darci una mano è semplice e gratuito per voi, ma per noi molto importante: destinando il 5x1000 alla nostra Sezione.

E' una piccola parte delle vostre tasse che ci permetterà di contare su un sostegno economico indispensabile alle nostre numerose attività di volontariato che, come sapete, si estendono per quattro stagioni, ogni anno.

Sono tempi duri per tutti, anche per noi volontari del CAI: alle difficoltà economiche e lavorative personali si aggiunge la scarsità di tempo libero da dedicare alla nostra passione comune, la montagna. Eppure siamo sempre qui, consapevoli che il nostro volontariato (un secondo lavoro gratuito, per molti di noi) insegna e diffonde il modo giusto di frequentare l'ambiente montano. Tutela il territorio montano e sostiene le forme di economia che si basano sull' "andare in montagna".

Infine, procura quel benessere che ci permette di vivere meglio, con noi stessi e con gli altri. I vostri, i nostri soldi saranno interamente utilizzati per proporvi attività sempre più varie, interessanti e qualificate.

Destinare il 5x1000 alla Sezione CAI è semplice, basta:
1) firmare nel primo riquadro in alto a sinistra che trovate nei vostri moduli CUD 2015, 730/1 redditi 2014, UNICO persone fisiche 2014, denominato: “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori
di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”;
2) indicare il numero di Codice Fiscale della nostra associazione: 92000570447.

E’ consentita una sola scelta di destinazione. Vi chiediamo di diffondere questo invito anche ai familiari e agli amici.Grazie per il vostro prezioso sostegno alla Sezione CAI di Ascoli Piceno, siete la nostra forza.
A rivederci presto, per tornare in montagna assieme.

Stampa

Musica sotto le stelle al Rifugio Paci!

Venerdì 3 luglio, serata dance sotto le stelle al rifugio Paci con il DJ Sandro Sciarra, che ci guiderà in un viaggio all'indietro nel tempo fino alla musica degli anni '80. Gustosa cena a buffet, per i soci a 10€, non soci a €12.

Iscrizione (e caparra di 5€) entro mercoledì 1 luglio, nella sede in via Serafino Cellini 10.

Un evento imperdibile, per i numerosi soci e amici ... XXenni!
(In caso di previsioni meteo sfavorevoli, l'evento sarà rinviato)

Stampa

Convegno Nazionale sull'Escursionismo

Le nostre attività in programma per la Settimana Nazionale dell'Escursionismo con i Gruppi Regionali di Marche e Umbria del CAI:

Da venerdì 26 giugno a lunedì 29 giugno 2015 si terrà la XVII Settimana Nazionale dell’Escursionismo, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. L’evento, organizzato dal Gruppo Regionale Marche OTTO Escursionismo Marche e dal Gruppo Regionale Umbria OTTO Escursionismo Umbria, è un importante appuntamento che richiama escursionisti ed appassionati provenienti da tutta Italia e che coinvolge tutte le sezioni del Club Alpino Italiano.

Nel programma anche due incantevoli escursioni proposte dalla Commissione Escursionismo della nostra sezione:

Stampa

AROUND SALARIA

Domenica 21 giugno il CAI di Amatrice organizza l’appuntamento annuale che raccoglie le sezioni partecipanti al Progetto “Salaria quattro regioni senza confini”. Sarà un momento per ritrovarsi tutti insieme durante e dopo le escursioni, parlare delle iniziative in corso e delle prossime in cantiere (è stata aperta anche una pagina facebook Salaria quattro regioni senza confini alla quale siete invitati ad iscrivervi).

Al mattino di domenica 21 giugno sono previste due escursioni a piedi ed in mtb con partenza ed arrivo a Preta. A piedi si effettuerà l’Anello delle cascate dell’Ortanza, mentre in mtb, il giro si svolge a Colle Soppo, Cardito e Cornillo Nuovo. La partenza da Ascoli per gli escursionisti a piedi è prevista alle 7,00, con ritrovo in via Recanati, mentre la partenza degli escursionisti in mtb è prevista alle ore 7,30 con ritrovo a Porta Cartara. Al termine delle escursioni la Sezione CAI di Amatrice ha predisposto il pranzo nell’ex scuola comunale di Preta nella quale la Sezione opera con un punto informativo.

Stampa

In Montagna senza barriere - 14a Edizione

La 14a edizione della giornata in“Montagna senza Barriere”, organizzata dalla Commissione Escursionismo vede come sempre la collaborazione dell’Associazione Festa della Vita e della Sottosezione UNITALSI di Ascoli Piceno.

Quest’anno l’iniziativa si svolgerà nel magnifico scenario ai piedi del monte Sibilla: nella parte iniziale, dalla piazza di Montemonaco si percorre la strada che gira attorno al borgo, per salire sulla parte alta, punto panoramico per eccellenza dove si trovano i resti delle mura medievali. Si scende per le vie del borgo e si percorre il rettilineo della S. P. 83 che porta fuori dall’abitato. Superata l’ex chiesa di San Michele, si giunge al ristorante La Scampagnata.

Questo sito utilizza i cookie per una migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più visita la pagina dedicata Informativa