DOMENICA 24 SETTEMBRE: MONTE GORZANO

foto gorzano

DOMENICA 24 SETTEMBRE, sul Gorzano con l'Alpinismo Giovanile, gli amici della Sezione di Amatrice e del Lazio. 

Tutti i dettagli nel programma!

Attachments:
Download this file (24 settembre TAM e AG locandina.pdf)24 settembre TAM e AG locandina.pdf[ ]289 kB

CRESCENDO FESTIVAL, SCONTO PER I SOCI CAI

crescendo festival 2017

Dal 22 al 24 settembre Crescendo Festival,questa volta ispirato al rapporto con la natura: cinque concerti con tredici musicisti provenienti da tutto il mondo.

"Con l'obiettivo di promuovere la buona musica e di consolidare il rapporto tra le associazioni culturali della città - scrive la presidente Emanuela Antonini - abbiamo previsto, sperando di fare cosa gradita, lo sconto del 20% del biglietto (quindi a 12 euro) agli aderenti alla sezione Cai di Ascoli Piceno per i concerti del 22 e del 23 (gli altri sono ad ingresso libero) sempre presso l' auditorium Neroni".

Ascoli Piceno Festival è un' associazione di promozione del territorio attraverso la cultura musicale con cui la nostra Sezione ha avviato un percorso di collaborazione, iniziato il 10 agosto con il suggestivo concerto d'archi en plein air a Montegallo.

In allegato, il programma di Crescendo.

Attachments:
Download this file (Programma Crescendo.pdf)Programma Crescendo.pdf[ ]5051 kB

FINALMENTE LA NUOVA CARTA DEI MONTI GEMELLI !

E' finalmente disponibile in sede la nuova carta topografica dei Monti Gemelli.

La carta, in formato 70x100 cm, ha un costo di 8,00 Euro per i non soci e di 7,20 Euro per i soci (sconto del 10%). 

Include i sentieri principali, gli itinerari di scialpinismo e cicloescursionismo, i siti di arrampicata.  E' in scala 1:25.000 ed ha il reticolo UTM/WGS 84 con le curve di livello a 20 m.  

Completamente ridisegnata ed aggiornata, è stata coordinata dalla Commissione Sentieri della Sezione.  Per la sua realizzazione sono stati ricogniti con il GPS quasi tutti i sentieri del Gruppo.

Buon divertimento!

I PRATI DI TUTTI

I monti Sibillini e il pregio paesaggistico dei prati

Questa che vi raccontiamo oggi è la storia di una comunità che si riprende un bene comune.

Comincia nel lontano 2003, quando un privato fa causa al Comune di Ascoli Piceno per rivendicarsi proprietario di quasi tutti i prati sulla"montagna degli Ascolani", tra Colle san Marco e San Giacomo, sostenendo di averli coltivati da oltre 20 anni.

La causa si trascina per un po’ di anni nel disinteresse dell’Amministrazione e della città: termini che scadono, rinvii, perfino una perizia d’ufficio disastrosa per il Comune. Che rischia di perdere la causa e, con essa, i prati di tutti.

Nel frattempo, il privato continua imperterrito ad arare gli spazi un tempo erbosi che, disseminati di zolle, si fanno impraticabili per le famiglie ascolane e per gli amanti della montagna.Alcuni cartelli che affermano la proprietà pubblica spariscono misteriosamente.

Un giorno, qualcuno nota la comparsa di sbarre metalliche sulle vie di accesso ai prati. E’ la goccia di troppo: la sezione CAI assieme ai circoli di Italia Nostra e Legambiente presentano un esposto. Il Comune esce dal lungo sonno e dispone la rimozione delle sbarre. CAI in testa, le associazioni intervengono nella causa a sostegno del Comune e in difesa dei prati sui quali generazioni di ascolani hanno campeggiato, giocato, camminato, sciato. I prati sui quali acerbi e coraggiosi partigiani hanno combattuto al prezzo della vita, meritando al Comune ascolano la medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana. I prati solcati da una rete di sentieri che una norma proposta dalla nostra Sezione pone sotto la tutela del nuovo piano regolatore.

L’opinione pubblica si sveglia, grazie anche ad una lettera di allarme alle istituzioni locali di cui è primo firmatario l’allora presidente generale del CAI, che"trascina" le firme dei presidenti di Italia Nostra e Legambiente.

Le associazioni sono assistite da un collegio gratuito, che fornisce strumenti di difesa al Comune. Soci e cittadini contribuiscono con foto e racconti intrisi di amore per quei pezzetti di montagna, in cui compaiono bambini, cani, escursionisti.

Insieme, associazioni e Comune convincono il tribunale a disporre una nuova perizia d’ufficio, grazie alla quale saltano finalmente fuori i vincoli paesaggistici, ambientali, idrogeologici a tutela dei prati. La sentenza stabilisce pure che coltivare un terreno non basta per diventarne proprietario con l’usucapione, perché il possesso non è esclusivo: nè potrebbe esserlo, se il popolo della montagna frequenta quei terreni da tempo immemore.

I prati che il privato voleva trasformare in "cosa sua" tornano ad essere di tutti, in un territorio che di bellezza ora ha tanto bisogno.

E’ una storia a lieto fine. Ed è vera.

http://www.picusonline.it/visualizza/39764.html

 

Domenica 17 settembre - Intersezionale CAI Fermo - Montefalcone Appennino

gruppo slowbike250

Eccoci tornati con il programma SlowBike 2017 e questa ripresa pot vacanze ci vede impegnati al fianco degli amici fermani per un'escursione in mtb in uno degli angoli più affascinanti delle nostre terre: domenica prossima, infatti, pedaleremo insieme nel fantastico scenario di Montefalcone Appennino, splendido antico borgo che vanta uno degli affacci più suggestivi sui Sibillini. Sarà una giornata da trascorrere in allegria, immersi nella magia di questi luoghi fatati: al termine dell'escursione, pranzeremo insieme all'aperto, per un momento conviviale al motto di "chi può porta qualcosa" e sarà la maniera giusta di concludere una giornata all'insegna dell'amicizia. 

A breve troverete tutti i dettagli dell'iniziativa curata dai "colleghi" fermani sul nostro sito www.slowbikeap.it; un caro saluto dal Gruppo SlowBike, vi aspettiamo!

XXXV Corso di Alpinismo

 

locandina

La Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera del Piceno organizza dal 24 settembre al 15 ottobre il 35° Corso di Alpinismo.

Il corso prevede 6 lezioni teoriche e 7 uscite pratiche. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.caiascoli.it.

Attachments:
Download this file (pieghevole.pdf)pieghevole.pdf[ ]201 kB

SULLA MONTAGNA GRANDE CON IL CAI DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO

19875449 1393158530761167 4102199711971513815 n

In attesa che riprenda l'ordinaria attività domenicale con la nostra Commissione, impegnata con il corso avanzato, vi segnaliamo le uscite con gli amici della Sezione CAI San Benedetto del Tronto.  Domenica 10 settembre, escursione sulla "Montagna Grande": Monte Argatone e la Terratta. Ai confini del Parco Nazionale d'Abruzzo L.e M., la Montagna Grande è un massiccio montuoso che comprende diverse cime sopra i 2000 m., tra cui La Terratta e il monte Argatone. Una traversata che parte da Villalago e sale al M.Argatone (2149m), per proseguire lungo il crinale fino alla cima della Terratta (2208m), vero balcone panoramico sui monti d'Abruzzo ed il lago di Scanno, per poi scendere lungo il vallone della Terratta. 
La durata prevista dell'escursione è di circa 8 ore (dislivello 1.400m circa; difficoltà EE=Escursionisti esperti, per il dislivello).
Partenza, con auto propria: ore 6 presso il parcheggio c/o area “Tonic” (lato est della rotatoria all'ingresso sud di SBT).  
Quota di partecipazione: €4 per i soci e di €9 per i NON soci. 
Si raccomanda di confermare la propria partecipazione entro il venerdì precedente l'uscita. In particolare, i NON Soci devono iscriversi e versare la relativa quota entro venerdì  per motivi assicurativi. 
Per maggiori informazioni contattare: Marcucci Pino (328.6991477).

CONCERTO CORISTICO DI SOLIDARIETA'


ASCOLI 30X42 A3 corretta
Sabato 7 Ottobre alle ore 18, i due cori CAI “Scaligero dell’Alpe” di Verona e “Sibilla” di Macerata esprimeranno la solidarietà del Sodalizio alle popolazioni colpite dal sisma, unendo le loro voci in un concerto che si terrà nell’Auditorium Neroni in via del Cassero, Ascoli Piceno.  Saremo onorati di ospitare rappresentanze delle comunità di Arquata del Tronto, Montegallo, Montemonaco e del cratere.  
Ingresso libero.  

UNA FIRMA AL CAPO DELLO STATO PER PREVENIRE GLI INCENDI

incendio.jpg.jpg

In Maiella il Morrone sta andando in cenere, a causa di un mix letale di criminalità e insufficienza dei corpi e dei mezzi antincendio.    Incendi divampano nel Lazio e in altre regioni, distruggendo il nostro patrimonio boschivo. Raccogliamo e rilanciamo la petizione avviata dal nostro Socio Massimiliano Salce, per un intervento del Capo dello Stato di sollecito alle Camere, affinchè adottino mezzi repressivi e preventivi più adeguati.   Ci scrive Massimiliano Salce: Ringrazio tutti voi per quel che potrete fare (fare in termini, ora, solo di prevenzione futura) per la devastazione totale di una montagna "sacra".  Sacra come valore laico e come punto in  comune con la spiritualità di chi crede, come Celestino V che lì dimorò e di chi è agnostico o ateo ed ha in comune il valore della sacralità della natura e dell'ambiente che è vita. Siate sempre vigili anche per le vostre montagne. San Marco, i Sibillini....noi oggi abbiamo perso un intero comprensorio, hanno bruciato tutto ed è stata evidente l'assenza di una azione preventiva. Abbiamo una montagna che ora è spettrale. Solo cenere. Tutto è andato perso ! Fate che non accada da voi. Ve lo chiedo con il cuore. Siate vigili e chiedete prevenzione per tempo !!! Grazie inoltre per esservi riappropriati dei vostri diritti che la Costituzione assicura a tutti noi, dopo il sangue che è costata ! La Costituzione si tiene in vita non celebrandola ma usandola a fondo. Vostro (e onorato di essere socio "abruzzese" presso la vostra sezione). Massimiliano Salce In allegato, il testo della petizione che potete firmare in sede negli orari di apertura.  Non occorre un documento. 

Attachments:
Download this file (petizione PDR incendi.pdf)petizione PDR incendi.pdf[ ]42 kB

35° Corso di Alpinismo

Si terrà dal 24 settembre al 15 ottobre, il 35° Corso di Alpinismo organizzato dalla Scuola di Alpinismo e Arrampicata Libera del Piceno.

In allegato locandina e pieghevole.

Attachments:
Download this file (locandina.jpg)Locandina[ ]1574 kB
Download this file (pieghevole.pdf)Pieghevole[ ]201 kB

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo