• Alpinismo
  • scialpinismo
  • escursionismo
  • Fondo-escursionismo
  • Cicloescursionismo
Stampa

SETTIMANA IN VAL MAIRA DAL 16 AL 23 AGOSTO

Siamo costretti ad anticipare le prenotazioni per il trekking residenziale in Val Maira stante la necessità di bloccare per tempo le camere disponibili presso il Rifugio Campobase della borgata “Chiappera” frazione di Acceglio (Cuneo). Pertanto quanti fossero interessati all’iniziativa faranno bene ad affrettare l’iscrizione versando una quota di Euro 100 come caparra. Saranno accettate prenotazioni fino al raggiungimento dei 18 posti disponibili in rifugio. Il termine ultimo per la raccolta delle adesioni è stato fissato al 29 aprile. Per avere maggiori informazioni sia sull’iniziativa che sulla Val Maira potete scaricare la scheda pdf in allegato:

Stampa

SENTIERI DELLO SPIRITO

Giovedì 26 marzo 2015 alle ore 18.00, presso la Sala Multimediale, si terrà l'iniziativa "Eremi e sentieri francescani dell'Appennino tra Marche e Umbria". Interverrà il geologo e naturalista Andrea Antinori, che introdurrà la nostra prima serie di escursioni a tema dal titolo “I Sentieri dello Spirito”. Vi aspettiamo!

Informiamo che il fine settimana previsto per i giorni 28 e 29 Marzo 2015, organizzato per il ciclo “I Sentieri dello Spirito”, con visita a eremi e abbazie nel comprensorio del Monte Catria e sul quale era prevista un'escursione, è rinviato al weekend del 9 e 10 Maggio. Il rinvio è dovuto all’abbondante presenza di neve. In allegato la locandina:

Stampa

Incontri per riflettere su cosa significa “rischiare"

Sabato 21 marzo, ore 18:30, presso la libreria Rinascita, incontreremo Filippo Gamba che presenterà e discuterà il suo libro “Libertà di rischiare” (Edizioni Versante Sud, 2013).
 
In questo libro Filippo Gamba spiega come la percezione e la prevenzione del pericolo si debbano inserire nel tema più ampio della Gestione del Rischio, una disciplina nuova i cui concetti derivano dal Risk Management d’impresa. La moderna Gestione del Rischio costituisce un’evoluzione della Sicurezza, in quanto si pone l’obiettivo di ottimizzare il rapporto rischio/beneficio, anziché di ridurre il rischio in assoluto. Ciò è di interesse primario negli sport di avventura in outdoor, dove il “beneficio” è costituito dal piacere della sfida, e la libertà di rischiare è un valore da guadagnarsi attraverso una gestione responsabile della propria attività. 
 
Filippo Gamba, ingegnere, si è occupato di project e risk management in primarie società di ingegneria e impiantistica. Da sempre appassionato di montagna, nel 2006 fonda Avalco Travel, piccolo tour operator dedicato ai viaggi alle vette del mondo. Dal 2009 studia il tema della gestione del rischio negli sport outdoor, e nel 2013 pubblica con Versante Sud “Libertà di rischiare”, il primo manuale sull’argomento in lingua italiana. 
Stampa

Polizza soci per attività personale 2015

Solo peri soci CAI, la nuova polizza infortuni per l'attività personale, ad un prezzo conveniente!

Un altro buon motivo per iscriversi al CAI: a partire dal 1° marzo 2015, sarà possibile per tutti i Soci del Club Alpino Italiano attivare una polizza contro gli infortuni che dovessero derivare dall’attività personale in alpinismo, escursionismo, speleologia, sci-alpinismo etc.

Con attività personale si intende quella distinta dalle attività istituzionali e sociali, già assicurate gratuitamente con l'iscrizione al Sodalizio.
La polizza, attivabile presso la sezione di appartenenza:

  • coprirà tutti gli ambiti di attività tipiche del Sodalizio, senza limiti di difficoltà e di territorio;
  • coprirà l’intero anno solare (solo per il 2015, dal 1° marzo al 31 dicembre);

La polizza offre due possibili combinazioni:

  • Combinazione A (Premio: Euro 92,57) - Capitali assicurati: morte (Euro 55.000), invalidità permanente (Euro 80.000), spese di cura (Euro 1.600), diaria di ricovere giornaliera (Euro 30).
  • Combinazione B (Premio: Euro 185,14) - Capitali assicurati: morte (Euro 110.000), invalidità permanente (Euro 160.000), spese di cura (Euro 1.600), diaria di ricovere giornaliera (Euro 30).

La polizza non prevede limitazioni nelle difficoltà alpinistiche ed ha un prezzo vantaggioso rispetto ad altri prodotti assicurativi presenti sul mercato.
Lo scopo del CAI nell'aggiungere questo servizio al pacchetto assicurativo standard è di permettere a tutti i Soci di godere della montagna in sempre maggior tranquillità, rammentando che, al pari di quanto avvenuto per la polizza infortuni automatica per attività sociali, anche per questa nuova copertura assicurativa saranno necessari lo stesso rispetto e la stessa correttezza sin qui mostrati nell’utilizzo della polizza. Ciò costituisce l’imprescindibile premessa perché questo prezioso servizio possa protrarsi nel tempo.
E, naturalmente, nessuna polizza deve farci dimenticare la prudenza e l'impegno necessari ad affrontare la montagna con la massima consapevolezza!

Risorse sulla rete:

http://www.loscarpone.cai.it/news/items/circolare-n-22015.html
http://www.loscarpone.cai.it/news/items/circolare-n-22015.html

Stampa

SULL’ARARAT CON L’ALPINISMO GIOVANILE

Sabato 14 marzo, alle ore 17:30 presso la “Sala degli incontri” della sede CAI in via Cellini n 10, verrà proiettato il video della spedizione nazionale Ararat 2013, con cui l’Alpinismo Giovanile ha voluto celebrare i 150 anni dalla fondazione del CAI. Ascolteremo in presa diretta le testimonianze di alcuni partecipanti provenienti da varie sezioni, tra ragazzi di età compresa fra i 15 e i 17 anni ed accompagnatori. Sarà presente anche il nostro giovane socio e alpinista Walter Micucci, tra i protagonisti della spedizione.

I giovani, che rappresentano Il futuro del CAI, sono stati il fulcro del progetto Ararat: accompagnati dai titolati dell’Alpinismo Giovanile, si sono preparati con tenacia e hanno raggiunto la cima di una montagna carica di significato, per condurre in parallelo una ricerca scientifica frutto della collaborazione tra le commissioni nazionali che nel Sodalizio si occupano di educazione e cultura. Difatti, del gruppo hanno fatto parte, oltre a medici del CAI, anche alcuni Operatori della Tutela Ambiente Montano ed esponenti della Commissione Scientifica Centrale, per approfondire gli aspetti scientifici e culturali.

Secondo la leggenda, il Monte Ararat sarebbe il punto di approdo dell’Arca di Noè dopo il diluvio universale. L’Ararat è dunque una montagna carica di significato, perchè qui l’umanità avrebbe vissuto la sua seconda genesi.

La forza simbolica di questa leggendaria montagna rinvia a una cultura di pace e tolleranza: difatti, la parola Ararat contiene in sé anche un contrasto, che ha come sfondo uno dei drammi più terribili del XX secolo, il genocidio armeno da parte dei turchi. Ararat in armeno significa infatti “luogo creato da Dio”, mentre in turco quella stessa parola significa “la montagna del dolore”.

Grazie anche alla sensibilità del nostro sponsor Banca Marche, che supporta le attività dell'Alpinismo Giovanile, dopo aver rifocillato e alloggiato gli ospiti presso il Rifugio Paci, domenica 15 marzo l’Alpinismo Giovanile ascolano guiderà il “gruppo dell’Ararat” alla scoperta delle bellezze storico-naturalistiche del comprensorio Montagna dei Fiori, .... meno famose dell’Ararat, ma altrettanto affascinanti.

Stampa

RECUPERO SECONDA CIASPOLATA 2015

Domenica 8 marzo, inedita ciaspolata da Pescia (Comune di Norcia) a Monte Macchia del Vitello 1.687 m di quota, si trova sull'Appennino centrale, esattamente sul confine di cresta tra l'Umbria e il Lazio: a nord i Monti Sibillini con il Monte Vettore, a est i Monti della Laga, a Sud - Est il Gran Sasso, a Sud i Monti Reatini con il Monte Pozzoni o Pizzuto. Per le iscrizioni vi aspettiamo in sezione il mercoledì e venerdì dalla 19 alle 20 oppure potrete telefonare allo 0736.45158. Per maggiori informazioni consultare la relazione in allegato

Stampa

Il Rischio in montagna

Continua la serie di incontri dedicati alla riflessione sul tema del “rischio” in montagna. Venerdì 27 febbraio, presso la sala multimediale della nostra sede, alle ore 21.00, sarà la volta di Alessandro Poli (Università degli Studi di Macerata) che ci parlerà di "Percezione ed intelligenza del rischio".

Stampa

Ciaspolata ai Piani di Ragnolo

Domenica 1 Marzo, Escursione in Ambiente Innevato. Andremo a percorrere un anello molto panoramico ai Piani di Ragnolo nel versante Nord del parco dei Sibillini. Per le iscrizioni vi aspettiamo in sezione il mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20 oppure potrete telefonare allo 0736.45158. Per maggiori informazioni consultare la relazione in allegato

Stampa

Annullamento escursione di domenica 22 febbraio

Causa maltempo previsto per domenica prossima, la ciaspolata da Pescia a Monte Macchia del Vitello è stata annullata. Scusandoci per il disagio, ricordiamo che la prossima escursione in ambiente innevato si svolgerà domenica 1 marzo (tempo permettendo) con l'itinerario ad anello dei Piani di Ragnolo e Punta del Ragnolo (Monti Sibillini).

Stampa

Monte Patino

Prima escursione in ambiente innevato dell’anno. Andremo a percorrere l’anello del monte Patino, con partenza da Forca d’Ancarano (Norcia).

Per le iscrizioni vi aspettiamo mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20, per maggiori informazioni alleghiamo la relazione