• Alpinismo
  • scialpinismo
  • escursionismo
  • Fondo-escursionismo
  • Cicloescursionismo
Stampa

La tutela dei sentieri nel Piano Regolatore

La Sezione ascolana ha ottenuto un risultato importante per il territorio montano: in accoglimento di una nostra osservazione, il nuovo Piano Regolatore Generale (PRG) del Comune di Ascoli, adottato in via definitiva nel dicembre 2014, prevede una norma espressamente dedicata alla tutela, alla manutenzione e promozione della rete sentieristica, in collaborazione con il CAI.

La norma entrerà in vigore con l’approvazione definitiva del PRG, prevista per il 2015. Il nuovo PRG riconosce l’importanza della mobilità dolce a fini di valorizzazione del territorio e, in conformità alla normativa regionale che ha istituito il Catasto regionale dei sentieri (L.R. n. 2 del 18/1/2010), individua con elaborati grafici i percorsi e gli itinerari che costituiscono la Rete Escursionistica Comunale. Tuttavia, le norme del PRG erano carenti sulla tutela e sulla manutenzione dei sentieri montani e collinari, sui quali nel corso degli anni sono stati realizzati - abusivamente ma anche tramite autorizzazioni - recinzioni e manufatti che impediscono il libero passaggio. La norma, proposta dalla nostra Sezione e recepita dal Comune, prevede che i sentieri siano individuati da un’apposita tavola tecnica, da redigere in collaborazione con il CAI.

La Norma stabilisce, inoltre, che i sentieri così individuati non possano essere chiusi da nessun tipo di barriera; che debbano essere manutenuti e curati a bassissimo impatto ambientale; che, nell’autorizzare interventi edilizi dei privati, si debba tenere conto dell’uso pubblico perpetuo dei sentieri. Infine, il Comune potrà richiedere arretramenti di recinzioni e manufatti, anche per consentire il ripristino dei sentieri abbandonati, la manutenzione di quelli esistenti, l’apertura di nuovi passaggi pedonali. I sentieri sono tra i segni permanenti e più antichi lasciati dagli uomini che hanno esplorato, vissuto e “addomesticato” un territorio. La rete sentieristica rappresenta un inestimabile patrimonio ambientale, storico e culturale; e anche una preziosa risorsa economica, grazie ad un numero sempre maggiore di persone che fanno dell’attività escursionistica uno strumento di riscoperta e di conoscenza del territorio e delle sue ricchezze. L’inclusione della nostra osservazione nel nuovo PRG rende finalmente possibile e concreto l’obiettivo di tutelare, manutenere e restituire la rete sentieristica, nella sua integrità, alla fruizione collettiva.

E siamo lieti che il Comune, Medaglia d’Oro al Valor Militare per Attività Partigiana, abbia accolto anche l’osservazione proposta dall’ANPI di sottoporre a tutela i luoghi della memoria della Resistenza, che ai sentieri di Colle San Marco sono intimamente connessi.

Stampa

17° Corso di Scialpinismo

La Scuola di Scialpinismo del Piceno organizza il 17° Corso SA1.

Disponibili per il download la locandina e il pieghevole del Corso.

Stampa

Cena Sociale 2014 - musica e ricchi premi

Annunciazione, Annunciazione!

La cena sociale di venerdì 19 dicembre sarà allietata, oltre che dalla musica ottima e allegra del Maestro Pier Filippo Melchiorre, anche dall'estrazione della SchifiLotteria, Prima Edizione 2014.

Potevamo proporvi anche quest'anno banali insaccati, prevedibili gadget e volgari buoni acquisto. Invece, all'insegna della filosofia del re-cycle (riciclo) che è parte integrante della nostra anima ecologista, selezioneremo i premi più sorprendenti tra il ciarpame di cui desiderate liberarvi da sempre: bomboniere di cristallo massiccio, suppellettili in peltro, croste pittoriche, accessori con improbabili pretese di eleganza, cornici per foto in stile corinzio e chi più ne ha più ne metta. Oggetti che occupano molestamente la vostra dimora, occultati nei ripiani alti dell'armadio, ancora sigillati in cantina o nascosti ipocritamente dietro una fila di libri voluminosi. Frugate, scegliete, non vi allargate (massimo uno-due SchifiPremi a testa), consegnate in sede nei giorni e orari di apertura, entro mercoledì 17 dicembre. Niente cibi, niente abiti usati.

Stampa

Cena sociale 2014

Caro socio, cara socia,

a chiusura dell’anno, venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 20.00 si svolgerà la tradizionale cena sociale, che sarà anche occasione per il tesseramento e per la distribuzione del ricco programma dell'anno 2015.

Anche quest’anno la cena sarà autogestita, come è nello spirito CAI, ed il locale che ci ospiterà sarà ancora il Gazebo Comunale “Vincenzo Orsini” di Venarotta in via Papa Giovanni Paolo II, dedicato al nostro indimenticato socio Enzo. Lo staff dei cuochi, coordinato dal nostro Capostazione del Soccorso Alpino e Capo Chef Vincenzo Gagliardi, è composto dagli Chef Vittorio Carpani, Anna Poggi, Gabriele Di Buò, Rossana Peroni, coadiuvato dal volenteroso gruppo di soci camerieri formato da Mario Castelli, Franco Laganà, Simonetta Mazzocchi, Rodolfo Terpolilli, Francesco Valente, Alberto Vitelli. Maitre di Sala: chi altri, se non il nostro Marcello Nardoni?

Tirate le somme, abbiamo contenuto il prezzo in € 15,00 a persona. In alternanza alla memorabile performance di pesce dello scorso anno, questa volta è di turno un fantastico menù a base di carne. Il dolce? Siate generosi come lo scorso anno: portatelo voi, ci affidiamo fiduciosi alla vostra fantasia! Come sempre, l'invito alla serata può essere esteso a parenti, amici e a tutti coloro che apprezzano il piacere di stare insieme, a tavola e in allegria. In particolare, l’invito è rivolto ai giovani, per i quali stiamo progettando nuove iniziative.

Stampa

Lunedì 8 dicembre

C’è chi si cimenta per devozione – è il giorno dell’Immacolata - e chi invece intende misurarsi per capire se il fisico ... ancora regge. Certo è che la classica di fine stagione da Ascoli (Porta Cartara, quota 177 m) al Monte Girella - la vetta della Montagna dei Fiori (1814 m) – si presenta impegnativa: sono oltre 1600 metri di dislivello a salire e altrettanti a scendere che da ormai molti anni vengono affrontati l’8 dicembre in ogni condizione di tempo, senza che pioggia, neve e nebbia siano mai riuscite a fermare i nostri ardimentosi escursionisti.

Stampa

EPIFANIA TRA LE DOLOMITI DI DOBBIACO

DAL 2 AL 6 GENNAIO IN ALTA VAL PUSTERIA PER UNA VACANZA SULLA NEVE CON IL CAI

Si tratta della prima iniziativa a cura della Commissione Escursionismo della Sezione per l’anno 2015. Un’anticipazione di quello che abbiamo progettato per il prossimo anno che presentiamo oggi per poter raccogliere per tempo le adesioni, visti i tempi stretti, anzi strettissimi, legati al versamento di una caparra alla struttura ricettiva che ci ospiterà. Partenza il mattino del 2 gennaio e ritorno la sera del 6 per una vacanza sulla neve delle Dolomiti all’insegna delle attività che più ci attraggono. Sarà possibile praticare escursionismo con ciaspole, sci di fondo escursionismo, sci alpinismo o su pista. Per questo l’invito è rivolto a tutti i soci, compresi quelli che sono dediti ad attività diverse da quella strettamente escursionistica.

Per quest’anno, considerando che l’iniziativa ha un carattere sperimentale, i posti a disposizione sono solo 20 per cui, quanti fossero interessati, dovranno affrettarsi con la prenotazione che andrà effettuata presso la sede, nell’orario di apertura, versando una caparra di € 80,00.

Il costo cadauno coincide con quello della mezza pensione per i 4 giorni programmati (circa 55 euro al giorno). Il viaggio di andata e ritorno è previsto con auto proprie. Per maggiori informazioni si allega l’offerta proposta dalla casa per ferie Europa della Cooperativa “Il chicco di grano” dove è illustrato ogni dettaglio (http://www.casaperferieeuropa.it/). Le attività che si andranno a praticare saranno organizzate dopo la raccolta delle adesioni sulla base degli specifici interessi.

Stampa

GIRO DELLA PANTANA TRA I PAESI DI SERRA, COLLEGRATO, SETTECERRI E LEPORA”

Domenica 9 novembre Ore 7.30 – Via Recanati

TERZA ESCURSIONE TRA IBORGHI ABBANDONATI E FESTA D’AUTUNNO AL RIFUGIO PACI

Terza e ultima escursione del programma dedicato ai borghi abbandonati dell’Appennino ascolano e teramano. L’area scelta per il gran finale è la zona detta “della Pantana”, non troppo distante da Ascoli città, raggiungibile attraverso la strada che superato Castel Trosino si dirige verso la diga di Talvacchia. Si tratta della fascia alto-collinare che collega l’area montuosa della Montagna dei Fiori con il gruppo della Laga.

Qui il lavoro svolto dall’uomo attraverso i secoli trova testimonianza nei numerosi paesi , sempre formati da poche case costruite con la pietra arenaria del posto, collegati da una rete di percorsi. Il giro di domenica si articola proprio tra alcuni di questi nuclei un tempo abitati e oggi ridotti a rovine o a luogo di villeggiatura nella settimana di Ferragosto.

Serra, Collegrato, Settecerri, Lepora sono nomi che tutti quelli che in questi ultimi anni si sono dedicati ad un escursionismo di ricerca hanno imparato a riconoscere. L’anello è percorribile nella sua interezza grazie al lavoro di volontari coordinati dal gruppo degli amici di Laturo che, nelle passate settimane, hanno riaperto quei tratti di sentiero che la vegetazione aveva sottratto alla viabilità.

Alla camminata è collegata la Festa d’autunno (aspettando San Martino) che anche quest’anno si terrà al Rifugio Mario Paci che sarà raggiunto al termine dell’escursione.

Stampa

PROGRAMMA “BORGHI”

Altri due appuntamenti settimanali dedicati al tema dei borghi abbandonati dell’Appennino Ascolano e Teramano.

Venerdì 31 ottobre – sede sociale – ore 18:30
Sempre di borghi abbandonati si parlerà venerdì presso la sede della Sezione, a partire dalle ore 18:30 insieme a Narciso Galiè che commenterà un suo audiovisivo intitolato “Il senso dei luoghi”. Si ripercorrerà lo storico formarsi dei borghi, analizzando il sistema sociale che ha rappresentato per secoli fino al tramonto di quel modello. Ci si interrogherà sulle possibili prospettive.

Stampa

1 novembre ad Antrodoco Presentazione della Guida Salaria

Sabato 1 novembre la guida "Salaria quattro regioni senza confini" sarà presentata ad Antrodoco a cura della locale sezione CAI, in occasione della tradizionale festa "Alta Via del Marrone" giunta alla XVI edizione.

Il programma prevede al mattino l'escursione guidata tra i castagneti, seguita da una degustazione dei prodotti tipici e, nel pomeriggio alle 16, dalla presentazione della Guida in piazza 4 novembre.

Stampa

Borghi

TRE ESCURSIONI DEDICATE AI BORGHI ABBANDONATI (E NON) DELL'APPENNINO ASCOLANO E TERAMANO

Il programma prevede:
Venerdì 24 ottobre - ore 18 - presso la sede della Sezione - presentazione delle tre escursioni Saranno proiettate immagini dei borghi abbandonati che incontreremo durante gli itinerari programmati e potremo discutere delle problematiche connesse cogliendole da un punto di vista particolare, che è il nostro, quello di chi conosce il territorio camminandoci dentro.

Domenica 26 ottobre partenza ore 7:30
da Via Recanati (domenica si dorme un'ora di più con il ritorno all'ora solare) ANELLO DI VALLE PIOLA (TE) PER IL MONTE DELLA FARINA
Casualmente l’escursione capita nella stessa giornata della festa d’autunno di Leofara. Pertanto, al termine della camminata, ci si potrà fermare per recuperare un po’ di calorie e partecipare alla festa.