Ascoli-Teramo-Ascoli due giorni in mtb attorno ai Monti Gemelli

Ascoli-Teramo-Ascoli

18 e 19 giugno 2016

Ascoli-Teramo-Ascoli due giorni in mtb attorno ai Monti Gemelli

Dopo alcune precedenti escursioni di assaggio per conoscere meglio il territorio a confine tra Marche ed Abruzzo, il Gruppo Slowbike propone il 18 e 19 giugno un anello completo attorno ai Monti Gemelli, da percorrere in mtb in due giorni con pernotto intermedio a Torricella Sicura (Teramo). Il primo giorno si passerà per paesaggi collinari con brevi soste nei borghi storici di Civitella del Tronto e Campli; sarà anche l’occasione per vedere la “Fonte a cagnà”, nei pressi della quale la leggenda narra che sia nato Cecco d’Ascoli, per ammirare anche il borgo abbandonato di Faraone ed infine la Cattedrale di Teramo. Il secondo giorno si attraverseranno paesaggi montani: da Torricella Sicura si salirà al valico di Pietra Stretta, con sosta a Macchia da Sole e a Castel Manfrino per scendere poi nella valle del Castellano fino a raggiungere Ascoli. In tutto verranno percorsi circa 100 km con 2700 metri di dislivello.


Per informazioni ed iscri
zioni tramite Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attachments:
Download this file (SlowbikeAP-TE-AP2016newFont.pdf)SlowbikeAP-TE-AP2016newFont.pdf[ ]639 kB

Alpinismo Giovanile e T.A.M.

UNA GIORNATA TRA NATURA E STORIA
 
Domenica 19 giugno l'Alpinismo Giovanile e la T.A.M. (Tutela Ambiente Montano) propongono un'escursione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Si partirà da Forca Canapine (Rifugio Colle le Cese) e si attraverserà il bosco della Macchia Cavaliera per poi salire sui monti Pellicciara e Macchialta, la dorsale che collega Forca Canapine a Forca di Presta.

Parleremo del Parco Nazionale dei Sibillini, dei Piani di Castelluccio, dei motivi della scomparsa del bosco e del Lupo .
Non solo leggenda: questo Parco Nazionale è ricco anche di storia, come dimostrano le tante città d’arte che lo circondano, ed il suo territorio è stato, nei secoli, percorso da greggi e uomini in transumanza, colonizzato, coltivato, conquistato e conteso tra feudi rivali........

Per maggiori informazioni vi aspettiamo in Sezione mercoledì e venerdì dalle ore 19.00 alle 20.00.

Mini Trek nel Parco dei Cento Laghi - 30 aprile e 1° maggio

monte_sillara.jpgUna due giorni attraverso alcune delle più importanti e suggestive zone umide di tutto l’Appennino parmense, tra numerose torbiere e alcuni suggestivi laghi, sul filo di cresta, tra faggete estreme e praterie d’alta quota, a cavallo tra Emilia e Toscana, lungo il “Crinale dei laghi” dove, per l'appunto, si adagiano innumerevoli specchi d’acqua di origine glaciale: gemme dalle più svariate gradazione di colore e dalle più diverse dimensioni, dal minuscolo lago Martini al grande lago Santo.

Non cento ma, comunque, tanti i laghi toccati da questo Mini Trek, che corre lungo la seconda tappa (e una piccola parte della terza) dell’Alta via dei Parchi, in un suggestivo susseguirsi di conche glaciali, creste rocciose e lastroni levigati.

Informazioni e Iscrizioni presso la Segreteria del CAI in via Cellini n. 10 di A.P, ogni mercoledì o venerdì, dalle ore 19 alle ore 20, o telefonando a Manuela Barbizzi (339 2033968) e Nicola Angelini ( 377 1734491).

Stante la necessità di confermare il noleggio del pulman si prega di comunicare quanto prima il proprio interesse alla partecipazione al Trek.

In allegato la relazione:

Attachments:
Download this file (relazione  100 laghi.pdf)Relazione 100 laghi[ ]7646 kB

SENTIERI IN FOTOGRAFIA - UNA MONTAGNA DI SCATTI

La Commissione Escursionismo del CAI di Ascoli Piceno organizza il 2° corso di fotografia “Sentieri in Fotografia - Una Montagna di Scatti” - anno 2016 - che prenderà il via il prossimo martedì 22 marzo .

Il corso sarà tenuto dal fotografo Roberto Crippa e si svilupperà in 10 lezioni teoriche e in 4 escursioni fotografiche, alle quali seguirà una mostra al Palazzo dei Capitani. Il corso è adatto a tutti indipendentemente dall’attrezzatura posseduta e della tecnologia utilizzata.
Veranno ripresi i fondamenti della fotografia, sviluppate le tematiche della composizione, dell’uso dei tempi e del diaframma, ma sopratutto sarà dato ampio spazio al perfezionamento dell’immagine, al fotoritocco e in generale alla elaborazione al PC dello scatto.

Le lezioni teoriche si terranno nella sala multimediale della sez. CAI di Ascoli Piceno, via S. Cellini n. 10, il martedì dalle ore 21 alle ore 23. Le iscrizioni potranno essere presentate mediante invio del modulo di iscrizione al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o direttamente nella Segreteria del CAI, in via Cellini n. 10 di A.P. , il mercoledì e il venerdì dalle ore 19 alle 20.

Le iscrizioni dovranno, successivamente, essere formalizzate con il versamento della quota di €.50,00 direttamente in Sede 30 minuti prima dell’inizio della prima lezione teorica. I corsisti , inoltre, per poter partecipare alle lezioni pratiche in ambiente dovranno essere in regola con la quota di iscrizione per l’anno 2016 ad una sezione del CAI. Le migliori immagini di ogni partecipante daranno vita ad una mostra fotografica al Palazzo dei Capitani che si terrà dal 18 giugno al 16 luglio

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Manuela Barbizzi al 339 2033968 o al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROGRAMMA

Lezioni teoriche

  • Martedì 26 Aprile
  • Martedì 3 Maggio
  • Martedì 10 Maggio
  • Martedì 17 Maggio
  • Martedì 24 Maggio
  • Martedì 7 Giugno
  • Martedì 14 Giugno

Uscite fotografiche:

  • Sabato 14 Maggio
  • Sabato 21 Maggio
  • Sabato 11 Giugno

Il programma sopra esposto è indicativo e potrà subire variazioni a giudizio degli organizzatori.

Attachments:
Download this file (domanda-corso.pdf)Domanda del corso[ ]110 kB

La Festa di S. Marco e del XXV Aprile al Rifugio Paci

Lunedì 25 aprile

Laghetto-Tritone.jpgPer i soci del CAI ascolano quello del 25 aprile è un giorno di festa che più festa non si può: è la festa di San Marco che da tempo immemorabile gli ascolani festeggiano con la più classica e popolare tra le gite di primavera fuori porta; è la festa della Liberazione, ricorrenza nazionale del giorno in cui ci fu l'insurrezione armata della città di Milano, sede del comando partigiano, assurto poi a simbolo della liberazione dell’Italia intera dal regime fascista. La scelta di S. Marco non è casuale in quanto fu teatro della prima Resistenza italiana dopo l’8 settembre ’43 con il sacrificio di molti giovani partigiani avvenuto il 2-3 ottobre; è la nostra festa sociale che ogni anno festeggiamo con allegria al Rifugio CAI “Mario Paci”, dopo aver fatto una bella escursione mattiniera.

 

Per Informazioni ed iscrizioni: apertura sede mercoledì e venerdì ore 19-20

Attachments:
Download this file (2016-SMarco-25 aprile-Relazione.pdf)Scheda e relazione[ ]668 kB
Download this file (Menù CAI 25 Aprile.pdf)Menù del rifugio Paci[ ]99 kB

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOCIALE SABATO 23 APRILE

E’ convocata, in prima convocazione, giovedì 21 aprile ore 23:00 ed in seconda convocazione, il giorno sabato 23 aprile 2016 ore 16:30 L’ASSEMBLEA DEI SOCI presso la sede sociale in via Cellini n. 10, Ascoli Piceno, con il seguente Ordine del Giorno:

- elezione del Presidente dell'Assemblea, del Segretario dell'Assemblea, della Commissione verifica poteri.

- Relazioni dei responsabili di scuole, commissioni e gruppi.

- Relazione del Presidente.

- Approvazione dell'operato del Consiglio Direttivo, del bilancio consuntivo 2015 e del bilancio preventivo 2016, con la relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.

- Elezioni di un delegato all’Assemblea Nazionale e di un delegato all’Assemblea Regionale.

- Consegna delle aquilette d'oro ai soci venticinquennali.

Ai sensi dell’art. 26 del vigente Ordinamento Sezionale, “hanno diritto di intervenire all’Assemblea ed hanno diritto al voto tutti i soci maggiorenni in regola con il pagamento della quota sociale relativa all’anno in cui si tiene l’assemblea. I soci minori di età possono assistere all’assemblea”. Invitiamo pertanto i soci ad effettuare il rinnovo dell'iscrizione nei giorni precedenti l’assemblea.

Al termine dei lavori, il tradizionale spuntino in sede.

QUESTIONARIO APERTO AGLI APPASSIONATI SU ATTIVITA' IN MONTAGNA, VALORI E MOTIVAZIONI

Il Club alpino italiano, insieme ai Club alpini della Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia e Ungheria, prende parte ad un Progetto Europeo denominato Erasmus+ Arrampicata per tutti.

Lo scopo di questo questionario è sondare le tipologie di attività svolte in montagna, i valori e le motivazioni che portano a svolgere queste attività al fine di indirizzare correttamente il progetto. Il termine per compilare il questionario è il 25 aprile 2016. Il questionario è complilabile a questo link Registrazioni

La Montagna Incantata

Sabato 16 Gennaio 2016, ore 18 presso Libreria Rinascita di Ascoli Piceno verrà presentata la guida scialpinistica “La Montagna Incantata”

Guida allo scialpinismo nell’Appennino Centrale
“La montagna incantata”
237 itinerari scialpinistici di Luca Mazzoleni.
Nuova edizione aggiornata e ampliata.

Questa nuova edizione de “La Montagna Incantata” segue il successo della prima uscita nel 2004 ed esaurita da tempo. Completamente rivista nella grafica e nel formato, con nuove immagini e più di 30 nuovi itinerari che vanno ad aggiungersi ai 204 della prima edizione, tutte gite che si svolgono nei maggiori gruppi montuosi dell’Appennino Centrale, dai Monti Sibillini alla Maiella, dal Gran Sasso ai Monti del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Ciascun itinerario è illustrato da una scheda tecnica descrittiva e da una cartina schematica del percorso; a completare il tutto una selezione di foto a colori.

Il lavoro è suddiviso in due volumi per un totale di circa cinquecento pagine. La guida è introdotta da uno scritto di Toni Valeruz, grande sciatore dell’estremo e scialpinista appassionato del Gran Sasso, e dalla lettera autografa che scrisse il grande scrittore di montagna Mario Rigoni Stern in seguito alla pubblicazione della prima edizione. Presentazione di Stefano Ardito, giornalista e fotografo, grande appassionato della montagna e profondo conoscitore dell’Appennino, autore di numerose guide e pubblicazioni del settore e collaboratore delle maggiori riviste specializzate nazionali.

Patrocinano l’opera i gruppi regionale del CAI Abruzzo e Lazio e tutti i Parchi Nazionali e Regionali dell’Appennino: Monti Sibillini; Monti della Laga e Gran Sasso; Maiella; Simbruini-Ernici; Sirente-Velino, Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise.


Luca Mazzoleni, nato a Roma, vive a Pietracamela (TE) alle pendici del Gran Sasso.

Iscritto alla sezione romana del Club Alpino Italiano nel 1977, è tra i fondatori della Sottosezione C.A.I. di Pietracamela, di cui è stato Presidente dal 2009 al 2015. Dal 1982 al 1987 la sezione di Roma del Cai gli affida la gestione del rifugio Duca degli Abruzzi al Gran Sasso. Nel 1988 ottiene la gestione sempre dal Cai di Roma del rifugio Carlo Franchetti al Gran Sasso, rifugio di cui tuttora si occupa.
Dal 1994 al 2006 ha fatto parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino, quale volontario della stazione di Teramo e tecnico di elisoccorso presso la base dell’elisoccorso del 118 dell’Aquila. E’ autore delle guide “La montagna incantata, 204 itinerari di scialpinismo nell’Appennino Centrale”, Porzi Editoriali 2004 e della successiva edizione della stessa per Iter Edizioni nel 2015. E’ autore anche della guida “Alta via scialpinistica dell’Appennino Centrale” Porzi editoriali 2010. Per la casa editrice “Il Lupo” ha curato la tracciatura degli itinerari scialpinistici sulle carte escursionistiche di Gran Sasso, Maiella, Terminillo e Velino-Sirente.
In estate è su al rifugio Franchetti, in inverno vicino la stufa a Pietracamela o in giro per montagne con il cane e gli amici.

Attachments:
Download this file (cop_vol_1_DEF.jpg)Copertina volume 1[ ]327 kB
Download this file (cop_vol_2_DEF.jpg)Copertina volume 2[ ]247 kB

Auguri

Cari Soci,

quest'anno affidiamo i nostri Auguri ad una poesia (con la traduzione sotto, niente paura), celebre negli anni 70 fra i Figli dei Fiori. Che la conosciate o no, contiene buone dritte per vivere meglio, con se stessi e con gli altri.

Perchè, alla fine della fiera, il CAI è soltanto un modo come tanti di fare comunità, col pur nobile "pretesto" della montagna: come in tutte le comunità, si buttano nel mucchio passioni esperienze e conoscenze, si fanno progetti, si discute, si litiga e si scherza, si fatica e, alla fine, ci si rilassa (in genere con le gambe sotto a un tavolo), assieme. Una vera comunità, in cui le persone si incontrano dal vivo e non su Facebook, escono col sole o sotto l'acqua e non soltanto per un aperitivo. E così imparano a conoscersi, a sopportarsi, a rispettarsi e sostenersi a vicenda. In breve, a convivere intorno a quello che costruiscono assieme, giorno dopo giorno.

Scusate se è poco.

Programma 2016

PROGRAMMA 2016E' disponibile, in formato pdf, il programma sezionale del 2016.

Inoltre è possibile scaricare il pdf del calendario 2016 con le foto vincitirici del 1° concorso fotografico organizzato dalla Sezione.

Attachments:
Download this file (calendario2016-4.pdf)Calendario 2016[ ]5584 kB
Download this file (PROGRAMMA-2016.pdf)Programma 2016[ ]6668 kB