ESCURSIONE NO SIGNAL - LA "VIA RANNA" TRAVERSATA MACCHIE PIANE - CAPRICCHIA

 

DOMENICA 31 LUGLIO 2022

TRAVERSATA DELLA “VIA RANNA” DA MACCHIE PIANE A CAPRICCHIA 

La prima volta che ho sentito parlare della “via ranna” ero in compagnia di Maurizio Calibani e ci trovavamo in località Balzi Classette, sopra la valle del fosso di Selvagrande che separa Pizzo di Moscio dal Monte Gorzano. Eravamo nella seconda metà degli anni 80 e a quei tempi la famiglia del CAI ascolano era impegnata nella stesura della prima carta escursionistica dei Monti della Laga, mentre Maurizio, insieme a Tonino Palermi e Alberico Alesi stava simultaneamente lavorando alla guida, quella che poi sarebbe stata pubblicata qualche tempo dopo l’episodio che sto raccontando e che si distingueva per la copertina gialla. 
Quel giorno, durante una delle tante perlustrazioni, avevamo incontrato un pastore originario della zona e Maurizio ne aveva approfittato per intervistarlo e carpirgli qualche aneddoto e/o informazione utile da poter inserire nella futura guida.  
E fu quel pastore a spiegarci che quella diagonale verde che si vedeva sulla parete di fronte del versante di solagna che unisce Pizzo di Moscio a Cima Lepri era proprio la “via ranna”, come veniva definita dai pastori e dalle persone del posto. Ci spiegò che si trattava di una vecchia via di collegamento che univa gli stazzi di quel versante che tagliava tutta la montagna e che si andava poi a ricongiungere con il tracciolino di Annibale e che prima di arrivare all’omonima forca passava per una sorgente che portava l’acqua tutto l’anno che si chiamava “fonte ranna”. Non seppe dirci se la via prendeva nome dalla fonte o viceversa. 
Maurizio ovviamente glielo chiese.  M.N. 

NO SIGNAL è una serie di tre escursioni del programma 2022 della Sezione su itinerari privi, del tutto o in parte, di segnaletica di vario tipo (segnavia bianco rossi e cartelli su pali). Ribaltando un luogo comune il punto di vista che si propone vede nell’assenza di segnali (no signal) una sorta di valore aggiunto che rende quel percorso più attraente e appetibile. La provocazione, perché di questo si tratta, ha l’obiettivo di avviare una riflssione sulla mania, sempre più diffusa, di apporre timbri, marchi, cartelli su qualsiasi tipo di tracciato escursionistico in modo del tutto acritico e superficiale, replicando in montagna un modello di segnaletica stradale che è proprio dei sistemi urbani e della viabilità ordinaria. 

Maggiori dettagli nel link alla relazione
 

ALPINISMO GIOVANILE - ESCURSIONE LAGO DI GEROSA E MONTEMONACO

 

DOMENICA 31 LUGLIO 2022 

La Commissione Alpinismo Giovanile propone una uscita non inserita in programma per andare in kayak sul Lago di Gerosa e Montemonaco. Vivremo una fresca esperienza diversa dalle solite!
Avanti con l'avventura vi aspettiamo numerosi !!!
 
Maggiori dettagli nel link alla relazione
 

ESCURSIONISMO - MONTE ASCENSIONE "L'ALTRA FACCIA DEL MONTE"

 

DOMENICA 24 LUGLIO 2022

“L’ALTRA FACCIA DEL MONTE”

Un monte avvolto da leggende sacre e profane, testimoniate dai resti di antichi eremi. Un affioramento pliocenico tra i più importanti d’Italia inserito nella rete europea per la tutela della biodiversità (Rete natura 2000), un paesaggio aspro e selvaggio che ha favorito la conservazione di specie di flora e fauna rare e localizzate come il tasso, l’agrifoglio, il frassino meridionale, il biancone o aquila dei serpenti, il rondone maggiore, l’averla piccola, il cervone, il falco pellegrino. Osservandolo, da sud il suo profilo ci ricorda il volto di Dante o il più familiare Cecco D’Ascoli, da nord ci appare nereggiante di boschi tanto da essere chiamato in passato Monte Nigro, da est la suggestiva area dei Calanchi.

Maggiori dettagli nel  link alla relazione

 

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORE TUTELA AMBIENTE MONTANO

 

Maggiori dettagli reperibili nel seguente link: documentazione bando corso

CHIUSURA ESTIVA SEZIONE

 
Si rende noto che la sede sociale rimarrà chiusa per le ferie estive dal 1 al 25 agosto 2022. Ultima apertura prima della pausa venerdì 29 luglio 2022; si riapre venerdì 26 agosto 2022.
 
Per eventuali emergenze è possibile contattare Giancarla 3490898018 o Rosamaria 3298603400
 
BUONE VACANZE!
 

LE AREE CARSICHE DELLE MARCHE

 SEGNALIAMO LA SEGUENTE INIZITIVA

--------

ESCURSIONISMO DA VALLECANTO DI ACQUACANINA AL CASALE GASPARRI

 

DOMENICA 17 LUGLIO 2022

SENTIERI DIMENTICATI: MONTI SIBILLINI

Da Vallecanto di Acquacanina al casale Gasparri

Proponiamo la seconda escursione sui Sentieri Dimenticati o, comunque, poco battuti. Andremo alla scoperta della Valle del Rio Sacro.
Non molto conosciuta, ingiustamente, la Valle del Rio Sacro permette di immergerci in un ambiente veramente piacevole, con percorso che si snoda quasi sempre in compagnia delle acque del torrente omonimo, oltre che passare per gole e strettoie rocciose alte e suggestive. Più frequentata come escursione alle gole, in pochi si incamminano poi per il ripido sentierino che, inoltrandosi nel bosco, ne esce all’altezza dei pratoni de I Merigghi, dove prosegue (senza segni, nell’erba alta e con percorso non evidente) fino al Casale Gasparri dove incrocia la sterrata del Fargno.
 

Maggiori dettagli nel  link alla relazione

CICLOESCURSIONISMO SICAI MTB - ANELLO AMATRICE CAMPOTOSTO

 

SABATO 16 LUGLIO 2022

 
Ciao dal Gruppo SlowBike CAI AP
 
Maggiori dettagli nel link alla relazione
 

ESCURSIONISMO - MONTE SCINDARELLA

 

DOMENICA 10 LUGLIO 2022


Monte Scindarella dai ruderi di Sant'Egidio
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Dai ruderi di Sant'Egidio partiremo per la nostra escursione, un percorso ad anello che tra pendii erbosi e un'ampia cresta, ci porterà in vetta al Monte Scindarella 2233 m. Lungo il nostro cammino lo sguardo potrà spaziare verso "i Grandi del Gruppo" e l'altopiano di Campo Imperatore.

Maggiori dettagli nel link alla relazione

"MONTAGNA SENZA BARRIERE" 2022

 

DOMENICA 3 LUGLIO 2022

20° edizione di Montagna senza Barriere a Paggese di Acquasanta Terme

La 20a edizione di “Montagna senza Barriere” costituisce un bel traguardo da quando, nel 2002 sul gruppo della Maiella tutto ebbe inizio. Ora siamo in tanti a partecipare e accanto all’Associazione Festa della Vita e UNITALSI di Ascoli Piceno si sono aggiunte le Associazioni Oltre e I Cirenei, e insieme alla nostra Sezione organizzatrice di Ascoli Piceno, quelle di Amatrice, Rieti e San Benedetto del Tronto. Stavolta abbiamo scelto un percorso semplice ma molto suggestivo, all’ombra di Castel di Luco il cui restauro dopo i danni subiti dal terremoto è ormai completato.

Vi aspettiamo in sezione venerdì dalle 18,30 alle 20 per informazioni e iscrizioni.

Maggiori dettagli nel  link alla relazione