Itinerari in mountain bike

Gli itinerari proposti

Occorre premettere che gli itinerari descritti nella guida sono solo una parte dei percorsi che è possibile effettuare nel comprensorio del Monte Ceresa. Questa zona pedemontana isolata e selvaggia, si presta particolarmente alle escursioni di mountain bike anche per l’altitudine non elevata dei luoghi, con percorsi che si snodano tra i 300 e 1200 m sul livello del mare. È possibile effettuare le escursioni quasi tutto l’anno, con periodi ottimali che vanno da marzo a giugno e da settembre a novembre. Nei mesi estivi è consigliabile percorrere i tracciati nel bosco.

Sono stati scelti tracciati rappresentativi, alcuni per caratteristiche morfologiche e paesaggistiche, altri per la ricchezza storico culturale degli insediamenti ormai parzialmente abbandonati. Non mancano percorsi di rilievo storico architettonico per la presenza di piccole ma suggestive chiese recentemente restaurate, ricche di semplici ma eleganti affreschi.

Gli itinerari sono generalmente rivolti a ciclisti con discreta preparazione atletica, dotati di sufficiente tecnica per la conduzione in sicurezza del mezzo nei tratti in discesa. Per i percorsi, non essendo definita ed unificata una scala delle difficoltà a livello internazionale, si è adottata la seguente scala dei valori:

percorso facile: itinerario consigliato a tutti i ciclisti dotati di un minimo di preparazione fisica ed esperienza di mountain bike. Il tracciato facile può essere affrontato anche con una bicicletta da montagna non di ultima generazione e quindi priva di ammortizzatori sulle forcelle;

percorso di media difficoltà: itinerario adatto ai bikers che già hanno esperienza di mountain bike, di buona preparazione fisica e capacità di dosare gli sforzi nei tratti in salita e buone doti di tecnica nell’utilizzo della bici nei tratti in discesa. È consigliabile effettuare questi percorsi, sia per motivi di maggior sicurezza che di sicuro divertimento, con una attrezzatura di buon livello e purtroppo di maggior costo. Sono necessari le forcelle anteriori ammortizzate, cambio a 27 rapporti e freni efficienti;

percorso difficile: itinerario adatto a ciclisti che già da diversi anni utilizzano la mountain bike, di ottima preparazione fisica e con notevoli capacità tecniche di conduzione della bici sia in salita che soprattutto in discesa. La mountain bike deve essere di ultima generazione, non necessariamente molto costosa ma con ammortizzatori quantomeno anteriori, cambio a 27 rapporti, telaio preferibilmente in lega leggera e freni meglio se a disco. In questi ultimi anni le bici da montagna hanno avuto una notevole evoluzione tecnica con purtroppo anche un considerevole aumento del prezzo di acquisto. Si consiglia in ogni caso di non seguire troppo le mode, alla ricerca del mezzo migliore e più costoso, ricordando che le escursioni proposte non sono piste per gare o raid e si possono affrontare anche con bici non al top. Si fa notare, anche se scontato, che i percorsi difficili possono essere effettuati anche a piedi perché generalmente sono molto brevi.

CERESA_00013_opt

Consigli utili

Per le norme di comportamento valgono le medesime considerazioni valide per gli itinerari escursionistici a piedi. Occorre sempre ricordarsi che i percorsi si svolgono in ambienti pedemontani a volte isolati ed è pertanto consigliabile non avventurarsi mai da soli soprattutto nei tratti difficili. Farsi male, praticando l’attività della mountain bike, non è purtroppo raro e anche il più piccolo incidente può rovinare una piacevole e spensierata escursione. Le regole di sicurezza si possono sintetizzare nel seguente modo:

• prima di partire indossare il casco e assicurarsi una riserva d’acqua sufficiente;

• scegliere il percorso in funzione delle proprie capacità tecniche, della preparazione fisica, dei tempi e distanze di percorrenza;

• non partire mai da soli o in alternativa lasciare indicazioni sul tracciato che si intende percorrere;

• evitare gli itinerari difficili nei periodi invernali o dopo abbondanti precipitazioni per la pericolosità delle pietre bagnate o scivolose;

• condurre la bici nei tratti in discesa evitando velocità elevate, soprattutto in considerazione che su alcuni sentieri è possibile incontrare escursionisti a piedi.

 

Elenco itinerari

1 - Marsia, Arena, Osoli, S. Maria Maddalena, Monestino, Vallicella, Marsia
2 - Ponte Paoletti, Bovecchia, Gaico, Meschia, Abetito, Uscerno, P. Paoletti
3 - Ponte D’Arli, Sala, S. Maria Scalelle, Lisciano, Radicina, Salaria, P. D’Arli
4 - Centrale, Falciano, Rocchetta, Agore, Poggio, Tallacano, Centrale
5 - Bivio Giustimana, Vitavello, Pedara, Salaria
6 - Marsia, Bovecchia, Pescolla, Pastina, Scalelle, Roccareonile, Marsia
7 - Rigo, Galluccio, Prato Comune, Piedilama, Pretare, Rigo