Escursionismo

INCONTRI D'AUTUNNO 2017: SABATO 18 NOVEMBRE "IL TERREMOTO DELLE ACQUE" CON I DOCENTI UNICAM PIERANTONI - ARINGOLI.

locandina IdA 2017

 

Per  il secondo appuntamento degli incontri d'autunno 2017, dopo l'incontro dello scorso anno con Emanuele Tondi, altri due prestigiosi geologi dell’Università di Camerino ci aggiornano sulle modifiche che il sisma ha arrecato alla morfologia e all’idrogeologia delle nostre montagne. Sabato 18 novembre alle ore 18,00 da Rinascita.

Attachments:
Download this file (locandina IdA 2017.jpg)locandina IdA 2017.jpg[ ]159 kB
Download this file (Pierantoni-Aringoli.pdf)Pierantoni-Aringoli.pdf[ ]387 kB

L’arte ferita: Percorsi storico artistici tra eremi. Chiesa di Santa Maria in Lapide Monastero di San Francesco Corbara Terzo incontro/uscita sull’arte ferita

Santa Maria in Lapide

Prosegue presso la sede del CAI di Ascoli Piceno nell’ambito della serie “ l’Arte Ferita”, la terza “chiacchierata” sul patrimonio storico-artistico del territorio a cui seguirà una escursione mirata dei Soci in modo da rendere più apprezzabile la visita.
In questo caso la conversazione verterà sulla antichissima  chiesa di Santa Maria in lapide, appartenuta alla prestigiosa Abbazia dei monaci di Farfa. Era parte integrante di un complesso edilizio solo in parte oggi intuibile. Questo monastero, nel medioevo, era molto ricco e potente perché era sotto la protezione imperiale di Carlo Magno…….
Il resto lo sentiremo Mercoledi  15 novembre 2017 ore 21,00, presso la sede del Cai di Ascoli Piceno  in via Serafino Cellini, 10 (ingresso giardino della Scuola Elementare). relazione sullo stato dell’arte. Interverrà il Dr. Mario Antonelli

5 Novembre Borghi: da Ponte d'Arli per Cervara e Acquasanta Terme

L’appuntamento con l’escursionismo di domenica 5 novembre prevede una intersezionale con i CAI di Amatrice ed Antrodoco sul tema dei borghi della Via Salaria, nell’anno che il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali ha dedicato ai Borghi Storici. Dopo il raduno in via Recanati (ore 8:00) si raggiungerà Ponte d’Arli dove ci si riunirà con gli escursionisti delle altre sezioni. Dal paesino sul Tronto avrà inizio l’escursione alla volta di Cervara, passando per la zona delle cave di travertino. L’itinerario di discesa farà transitare gli escursionisti per Arola, Perlicocco e Valledacqua, prima di raggiungere Cagnano e infine Acquasanta Terme. Il dislivello complessivo di salita è di circa 700 metri per uno sviluppo chilometrico di circa 14 chilometri. Ulteriori informazioni possono essere desunte dalla scheda dell’itinerario che potete trovare sul sito della Sezione www.caiascoli.it
Le iscrizioni all’iniziativa saranno raccolte venerdì 3 novembre presso la sede CAI dalle ore 19 alle 20. Si ricorda che per i non soci l’iscrizione è obbligatoria così da poterne regolarizzare la posizione assicurativa.

Domenica 29 ottobre 2017: "A piedi sulla linea Gustav": Traversata da Roccaraso a Castel di Sangro

Monte Arazzecca

INTERSEZIONALE ASCOLI-SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Domenica 29 ottobre 2017 (con pullman): "A piedi sulla linea Gustav": Traversata da Roccaraso a Castel di Sangro, con visita del Museo Civico Aufidenate e della pinacoteca Teofilo Patini di Castel di Sangro. 
La durata prevista dell'escursione è di circa 5:30 ore (dislivello circa. 650m in salita e 1000m in discesa; difficoltà E=Escursionistica). 
Ritrovo per la partenza con PULLMAN: alle ore 6  presso il parcheggio c/o area “Tonic” (lato est della rotatoria all'ingresso sud) di S.Benedetto T.. 
Laquota di partecipazione per l'uscita è di € 15 per i soci e di € 20 per i NON soci, più il contributo di €2 cad. per la visita al museo ed alla pinacoteca. 
Scadenza iscrizioni: ore 23 di venerdì 27 ottobre. 
Le iscrizioni saranno accettate fino alla capienza del pullman.   
Per maggiori informazioni ed iscrizioni  contattare: Bernabei Fabrizio (331.2226239), Ficcadenti Roberto (333.6214000), Ficcadenti Stefano (349.7179587). 

IL SOSTEGNO DEI BEERBANTI ALLA RICOSTRUZIONE DEL RIFUGIO ZILIOLI

beerbanti zilioli 01 

Il gesto di concreta solidarietà che i BeerBANTI, la nota squadra "old" di rugby, hanno voluto esprimere al territorio arquatano e alle sue montagne nostro tramite, è importante per tanti.
Importante per coloro che amano e frequentano i Sibillini.
Importante per quanti desiderano vedere le loro strade e i loro sentieri riaperti, i loro paesi ricostruiti, le loro comunità ritornate. Ma è ancor più importante per le comunità delle tante frazioni di Arquata del Tronto e anche di altri comuni che, lentamente ma inesorabilmente, si risolleveranno anche grazie al ritorno del popolo della montagna: centinaia di appassionati di ogni nazionalità che fanno vivere l’Appennino con i suoi parchi, i suoi paesi, le sue genti. I nostri Soci lo sanno, lo Zilioli è meta abituale e famosa del gruppo; è base di interventi ed esercitazioni per il Soccorso Alpino; accoglie ogni anno decine di escursionisti, per i quali avevamo approntato un efficace sistema di prenotazione online, con possibilità di ritirare e restituire le chiavi nelle principali località di accesso al Vettore.
La notte del 24 agosto 2016, il piccolo rifugio ha protetto un gruppo di giovani Scout romani, che sono tornati incolumi a casa. Avevamo sperato di poterlo ripristinare. Ma dopo la terribile scossa del 30 ottobre, seppure ancora orgogliosamente in piedi, il nostro Zilioli è stato dichiarato inagibile e dovrà essere demolito, per essere ricostruito.
E noi lo ricostruiremo, anche grazie agli amici BeerBANTI, con tecniche e materiali sicuri e sostenibili: alcuni nostri soci, professionisti volontari, sono già all’opera sul progetto.
Il generoso contributo dei nostri amici ne diverrà parte integrante.
E quando verrà il tempo di inaugurare il nuovo rifugio Zilioli, saremo lieti e onorati di ricordare che i BeerBANTI hanno portato il loro sostegno in alto, sulla montagna di Arquata del Tronto, lungo i sentieri del ritorno.

beerbanti zilioli 02

Domenica 22 ottobre: Borghi lungo la Salaria - Da Cittaducale ad Antrodoco

Castel SAngeloAnche nel 2017 Amatrice, Antrodoco ed Ascoli Piceno hanno inserito nei loro programmi una terna di escursioni intersezionali, una sorta di menage escursionistico a trois, vista la sintonia e l’amicizia che si è creata tra i soci delle tre sezioni.  Dopo alcune escursioni fatte insieme, nel 2011 si dette il via ad un programma stabile di intersezionali a tre con un’edizione speciale delle “Pasteggiate… intorno alla Salaria”. Dopo le iniziative congiunte 2012-2013 del CamminaCai150 per festeggiare insieme i 150 anni del sodalizio, nel periodo 2014-16 fu la volta di “Around Salaria” per offrire le più belle escursioni nei dintorni dell’antica Consolare. Così si è giunti al 2017 con un programma congiunto autunnale dedicato ai borghi lungo la Salaria, in considerazione del fatto che il Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali e del Turismo ha dichiarato il 2017 Anno Nazionale dei Borghi Storici: domenica 22 ottobre è Antrodoco che organizza l’escursione per far conoscere i borghi tra Cittaducale e Antrodoco. L’appuntamento per la partenza è alle 7,15 da via Recanati per raggiungere Cittaducale, dove incontreremo gli amici di Antrodoco e Amatrice per l’inizio escursione. Per informazioni e iscrizioni all’escursione la sede è aperta mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20.

I CORI DEL CAI PER LA NOSTRA MONTAGNA

Al link seguente, il servizio del Tgr Marche sul concerto coristico dedicato dal Cai alle popolazioni colpite dal sisma, con il Coro Scaligero dell'Alpe di Verona ed il coro Sibilla di Macerata.  
Alla serata, condotta dalla brava giornalista Veruska Cestarelli, hanno partecipato cittadini e amministratori delle comunità colpite dal sisma, oltre ai volontari del Soccorso Alpino.  Presente anche la Vicepresidente generale Lorella Franceschini.

Convegno Sorgenti e fonti d'alta quota del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Presentazione Studio Fonti 1 piccolo

 

Sabato 14 ottobre alle ore 16 a Fermo si svolgerà il Convegno "Sorgenti e fonti d'alta quota del Parco Nazionale dei Monti Sibillini" nell'ambito del quale sarà presentato lo studio al quale hanno lavorato negli ultimi anni diversi soci marchigiani ed in particolare il Comitato Scientifico Regionale. L'iniziativa è inserita nelle celebrazioni per il 50° della Sezione di Fermo.

Domenica 8 ottobre 2017 CamminaCAI2017: da Rosara a Paggese

Passaggio su arenaria verso Coperso rL’escursione fa parte del CamminaCAI2017, iniziativa nazionale dedicata ai percorsi storici e religiosi italiani alla quale hanno aderito circa 50 sezioni del nostro sodalizio. L’intento è quello di far meglio conoscere nel mondo CAI questo settore particolare dell’escursionismo, nel quale già da anni si stanno cimentando diverse sezioni. Un impulso importante all’interno del CAI è avvenuto in occasione della predisposizione del programma CAI150, nell’ambito del quale fu inserito il progetto della Commissione Centrale Escursionismo denominato CamminaCAI150: la percorrenza in contemporanea di alcuni itinerari storici con stessa data di partenza, il 20 aprile 2013, e di arrivo congiunto il 28 settembre a Roma. Il programma prevedeva la Via Francigena da nord, la Via Micaelica da sud e la Via Salaria da est. Nei fatti, sotto l’egida CAI, è nata l’ossatura di una rete escursionistica di percorsi storici estesa su tutto il territorio nazionale. Degli itinerari, quello denominato “Salaria, quattro regioni senza confini” è stato il più recente: il progetto si è sviluppato nell’arco del triennio 2011-2013 ed ha visto il coinvolgimento di dieci sezioni CAI appartenenti a quattro regioni diverse dell’Appennino Centrale - Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria – purtroppo in questo momento in difficoltà, in quanto l’area dove si toccano è stata l’epicentro dei recenti eventi sismici. Il Trekking solidale delle tre A, svoltosi a inizio giugno, ha recuperato le due tappe che collegano Arquata con Accumoli e Amatrice. L’escursione da Rosara a Paggese costituisce la seconda tappa del Cammino della Salaria riducendone leggermente l’itinerario previsto da Ascoli ad Acquasanta Terme.

Informazioni ed iscrizioni presso la sede CAI ogni mercoledì e venerdì ore 19-20, oppure consultare il sito www.caiascoli.it dove è pubblicata la relazione dell'escursione.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo