8 Dicembre Tradizionale escursione da Ascoli al Monte Girella 2017

ascoli girella 2017
 

C’è chi si cimenta per devozione – è il giorno dell’Immacolata - e chi invece intende misurarsi per capire se il fisico ... ancora regge. Certo è che la classica di fine stagione da Ascoli (Porta Cartara, quota 177 m) al Monte Girella - la vetta della Montagna dei Fiori (1814 m) – si presenta impegnativa: sono oltre 1600 metri di dislivello a salire e altrettanti a scendere che da ormai molti anni vengono affrontati l’8 dicembre in ogni condizione di tempo, senza che pioggia, neve e nebbia siano mai riuscite a fermare i nostri ardimentosi escursionisti.
Per ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni potete passare in sede mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20.
Informazioni e relazioni sul sito www.caiascoli.it

menu 8 dicembre 2017 rifugio paci 

BANDO PER TRENTA ALLIEVI DEL SOCCORSO ALPINO GUARDIA DI FINANZA.

bando guardia di finanza

La Guardia di Finanza ha bandito un concorso per n.30 posti di Allievi SAGF (Soccorso Alpino Guardia di Fianza), che prevede titoli preferenziali per alcune figure dei nostri organi tecnici. Scadenza il 15 dicembre.
Il bando e gli allegati sono al seguente link:
http://www.gdf.gov.it/concorsi/concorsi/anno-2017/finanzieri-30-allievi-sagf

INCONTRI D'AUTUNNO 2017: SABATO 18 NOVEMBRE "IL TERREMOTO DELLE ACQUE" CON I DOCENTI UNICAM PIERANTONI - ARINGOLI.

locandina IdA 2017

 

Per  il secondo appuntamento degli incontri d'autunno 2017, dopo l'incontro dello scorso anno con Emanuele Tondi, altri due prestigiosi geologi dell’Università di Camerino ci aggiornano sulle modifiche che il sisma ha arrecato alla morfologia e all’idrogeologia delle nostre montagne. Sabato 18 novembre alle ore 18,00 da Rinascita.

Attachments:
Download this file (locandina IdA 2017.jpg)locandina IdA 2017.jpg[ ]159 kB
Download this file (Pierantoni-Aringoli.pdf)Pierantoni-Aringoli.pdf[ ]387 kB

L’arte ferita: Percorsi storico artistici tra eremi. Chiesa di Santa Maria in Lapide Monastero di San Francesco Corbara Terzo incontro/uscita sull’arte ferita

Santa Maria in Lapide

Prosegue presso la sede del CAI di Ascoli Piceno nell’ambito della serie “ l’Arte Ferita”, la terza “chiacchierata” sul patrimonio storico-artistico del territorio a cui seguirà una escursione mirata dei Soci in modo da rendere più apprezzabile la visita.
In questo caso la conversazione verterà sulla antichissima  chiesa di Santa Maria in lapide, appartenuta alla prestigiosa Abbazia dei monaci di Farfa. Era parte integrante di un complesso edilizio solo in parte oggi intuibile. Questo monastero, nel medioevo, era molto ricco e potente perché era sotto la protezione imperiale di Carlo Magno…….
Il resto lo sentiremo Mercoledi  15 novembre 2017 ore 21,00, presso la sede del Cai di Ascoli Piceno  in via Serafino Cellini, 10 (ingresso giardino della Scuola Elementare). relazione sullo stato dell’arte. Interverrà il Dr. Mario Antonelli

Domenica 12 novembre Festa di S. Martino ad Amatrice

Affresco San MartinoIl tradizionale incontro giunto alla 21aedizione vede la partecipazione delle sezioni del gruppo Salaria in un contesto completamente stravolto dal sisma, ma nel contempo fortemente carico di solidarietà. Il ritrovo è alle ore 7,30 in via Recanati per raggiungere Amatrice, dove l’appuntamento è alle 9 presso il Piazzale del Comune per poi dirigersi al Giardino degli Alberi, dove alle 9,30 ha inizio l’escursione per arrivare alla chiesa di San Martino passando per il Sentiero CAI 300. A seguire: la Messa cantata, il pranzo e alle 14,30 il concerto del coro “Corale l’Aquila”.

Informazioni ed iscrizioni presso la sede CAI mercoledì e venerdì ore 19-20, oppure consultare il sito www.caiascoli.itdove è pubblicata la locandina dell'escursione.

INCONTRI D'AUTUNNO 2017: SABATO 11 NOVEMBRE SUL CONERO CON FRANCESCO BURATTINI

locandina web definitiva incontri autunno 2017

Puntuali con il mutare dei boschi, tornano i nostri Incontri d'Autunno presso la Libreria Rinascita, quest'anno dedicati ai legami, fragili e forti al tempo stesso, tra il territorio e le comunità che lo vivono.
Si inizia con Francesco Burattini, alpinista e autore di guide, che con la sua nuova guida ci accompagnerà a scoprire con occhi più consapevoli il Conero: un "gomito" di terra pregno di storia, dove la fatica dei cavatori di pietra ha tracciato i sentieri che oggi reggono un'economia del turismo.  Sabato 11 novembre alle ore 18:00 da Rinascita.

5 Novembre Borghi: da Ponte d'Arli per Cervara e Acquasanta Terme

L’appuntamento con l’escursionismo di domenica 5 novembre prevede una intersezionale con i CAI di Amatrice ed Antrodoco sul tema dei borghi della Via Salaria, nell’anno che il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali ha dedicato ai Borghi Storici. Dopo il raduno in via Recanati (ore 8:00) si raggiungerà Ponte d’Arli dove ci si riunirà con gli escursionisti delle altre sezioni. Dal paesino sul Tronto avrà inizio l’escursione alla volta di Cervara, passando per la zona delle cave di travertino. L’itinerario di discesa farà transitare gli escursionisti per Arola, Perlicocco e Valledacqua, prima di raggiungere Cagnano e infine Acquasanta Terme. Il dislivello complessivo di salita è di circa 700 metri per uno sviluppo chilometrico di circa 14 chilometri. Ulteriori informazioni possono essere desunte dalla scheda dell’itinerario che potete trovare sul sito della Sezione www.caiascoli.it
Le iscrizioni all’iniziativa saranno raccolte venerdì 3 novembre presso la sede CAI dalle ore 19 alle 20. Si ricorda che per i non soci l’iscrizione è obbligatoria così da poterne regolarizzare la posizione assicurativa.

DOMENICA 29 OTTOBRE CON L’ALPINISMO GIOVANILE A MONTEGALLO SULLE TRACCE... DEL MARRONE

montegalloOrmai da qualche anno il mese di Ottobre  per lAG significa scoperta delle bellezze del comprensorio del monte Ceresa.

Quest’anno andremo a Forca di Montegallo dove, oltre alle bellezze ambientali, faremo la conoscenza di una istituzione che da secoli governa la montagna: la “Comunanza Agraria”.
Con l’aiuto di Raffaele, giovane presidente della Comunanza Agraria della frazione di Forca di Montegallo, faremo una passeggiata da Abetito a Forca, per chiudere ad Astorara presso l’agriturismo dedicato all’indimenticabile CantAntonelladove, per noi, Mario preparerà una castagnata per assaggiare il prelibato "Marrone di Montegallo".

I genitori liberamente potranno accompagnare i loro figli in escursione. L’iniziativa terminerà a Forca entro le 15.00. 

Il gruppo degli accompagnatori continuerà la giornata a Trisungo per condividere con gli amici arquatani l’iniziativa Marrone che Passione.

Attachments:
Download this file (29 ottobre.pdf)29 ottobre.pdf[ ]403 kB

Domenica 29 ottobre 2017: "A piedi sulla linea Gustav": Traversata da Roccaraso a Castel di Sangro

Monte Arazzecca

INTERSEZIONALE ASCOLI-SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Domenica 29 ottobre 2017 (con pullman): "A piedi sulla linea Gustav": Traversata da Roccaraso a Castel di Sangro, con visita del Museo Civico Aufidenate e della pinacoteca Teofilo Patini di Castel di Sangro. 
La durata prevista dell'escursione è di circa 5:30 ore (dislivello circa. 650m in salita e 1000m in discesa; difficoltà E=Escursionistica). 
Ritrovo per la partenza con PULLMAN: alle ore 6  presso il parcheggio c/o area “Tonic” (lato est della rotatoria all'ingresso sud) di S.Benedetto T.. 
Laquota di partecipazione per l'uscita è di € 15 per i soci e di € 20 per i NON soci, più il contributo di €2 cad. per la visita al museo ed alla pinacoteca. 
Scadenza iscrizioni: ore 23 di venerdì 27 ottobre. 
Le iscrizioni saranno accettate fino alla capienza del pullman.   
Per maggiori informazioni ed iscrizioni  contattare: Bernabei Fabrizio (331.2226239), Ficcadenti Roberto (333.6214000), Ficcadenti Stefano (349.7179587). 

UN DONO DAL CAI DI AMATRICE: IL LIBRO BIANCO DEI SENTIERI.

Il "Libro bianco sulla sentieristica", che la Sezione di Amatrice ha voluto donarci, non è soltanto la storia dell'amore ventennale di Marco, Franco, Catia, Virginio, Paolo e di tanti Soci amatriciani per la loro terra di montagne bella e sfortunata. E' anche la testimonianza della tenacia straordinaria con cui hanno raccolto fra le macerie il loro coraggio, per rialzarsi e rimettersi in cammino, letteralmente.
"Ci si sarebbe potuti fermare, ma abbiamo deciso di non farlo", scrivono.
Lo abbiamo detto in tanti: è dai sentieri che riparte il Club Alpino Italiano. Per questo, al loro fianco sono arrivate tante e tante Sezioni, tanti e tanti Soci, a testimoniare vicinanza e condivisione, portando ciascuno il proprio filo per ritessere, prima di tutto, una comunità.
Uno di questi fili lega indissolubilmente i ragazzi e gli accompagnatori dei nostri gruppi dell'Alpinismo Giovanile, che da anni camminano, ridono e scherzano assieme sulla Laga, lungo i sentieri del ritorno. Grazie per il libro, grazie per il vostro coraggio.
image1